Coppolo di Garibaldi

E’ una ricetta elaborata e a me piace farla alle persone che ritengo speciali.

Ingredienti per 8 persone

Tagliatelle 500 gr (o altro tipo di pasta preferibilmente non all’uovo), Uova 2, Un goccio di latte, Formaggio grattugiato 100 gr, Prosciutto cotto o crudo fette 7-8, Panna da cucina 400 ml (oppure besciamella 500ml), Sale, pepe q.b., Funghi porcini 300 gr (o altri tipi di funghi es. champignon), Piselli in scatola 200 gr, Pancetta 50 gr, Zucchine 5 (o altre verdure a piacere), Una piccola cipolla, Olio evo q.b., Un ciuffo di prezzemolo, Burro q.b., Mozzarella (o provola) 300 gr.

Per la besciamella (in alternativa potete comprarla già pronta):

Burro 50 gr, Farina 50 gr, Latte 500 ml, Sale, pepe q.b., Noce moscata q.b.

Preparazione 

In una pentola mettete l’olio e la cipolla tritata, fate riscaldare e aggiungete la pancetta tagliata a cubetti, dopo pochi minuti aggiungete i piselli ed il prezzemolo tritato, salate, coprite e lasciate cuocere per 10 minuti. Mettete, in un’altra pentola, una noce di burro e aggiungete i funghi, salate e lasciate insaporire. Tagliate le zucchine a cubetti grandi, fatele saltare in padella con l’olio, salate e cuocete per una decina di minuti. Preparate la besciamella: fate fondere in una pentola il burro, aggiungete la farina e il latte a filo. Aggiungete, sempre mescolando con un cucchiaio di legno, il sale, il pepe e la noce moscata, fate sobbollire per un paio di minuti e spegnete. Mettete abbondante acqua salata in una pentola, portate ad ebollizione e cuocetevi la pasta. Nel frattempo tagliate a cubetti la mozzarella (o la provola). Scolate la pasta, versate in una terrina ed amalgamatevi i piselli, i funghi, le zucchine e la besciamella (o la panna da cucina). Imburrate uno stampo a ciambella, foderatelo con le fatte di prosciutto, versatevi la pasta e livellate la superficie. Aggiungete i cubetti di provola (o mozzarella) e spingeteli verso il basso con le dita; sbattete le uova con un goccio di latte ed il formaggio e versatele sulla pasta. Infornate a 170°C per 20-25 minuti, sformate su di un piatto da portata e servite calda.

Provenienza della ricetta

Questa è una ricetta Campana ma sono sicuro che, anche se con nomi diversi, appartenga al Sud Italia in genere.

Cosa rappresenta per te questa ricetta?

A me piace cucinare, mi rilassa. Ancor di più mi piace avere gente per casa e trovo che la tavola sia un momento magico di comunicazione. E’ una ricetta elaborata e a me piace farla alle persone che ritengo speciali.

Chi sei?

Mi chiamo Bruno Casucci e sono un napoletano che da anni se ne va in giro ma che porta il suo Sud in cucina ovunque sia perché, secondo me, è attraverso la cucina che si conoscono davvero i popoli e le loro tradizioni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...