Brodetto di scarpena

Scrittore di confine, lui uomo di nord-est, ci incantò raccotando il dramma della guerra dei Balcani, attraverso la poesia di una donna e di un canto sulla cotogna. Paolo Rumiz ci regala un brodetto di scarpena.

Ingredienti e Preparazione

Questo il rito con tutte le sue liturgie: pulire il pesce, tagliarlo a pezzi grossi, dividere la testa per lungo, una branchia per parte. Poi quattro-cinque cipolline crude divise pure per lungo, un mazzetto intero di prezzemolo, mezzo cucchiaino di sale, due cucchiai rasi di polvere di dado vegetale, pomodoro, pepe macinato al momento, un bel po’ di olio d’oliva, poi coprire d’acqua e mettere a bollire per mezz’ora. Quando il pesce è pronto, si travasa l’acqua in un’altra pignatta e vi si fa bollire una bella manciata di riso. Così hai primo e secondo in un colpo solo. Buon apppetito.

Provenienza della ricetta

Nord-est, Trieste.

Cosa rappresenta per te questa ricetta?

Nel dizionario è chiamato scorfano, a Trieste e in mezzo Adriatico Scarpena. E’ quel pescione rosso aranciato, ispido e pieno di punte, che è una delle cose più buone che Dio ci abbia regalato sull’orbe terracqueo.

Chi sei?

Paolo Rumiz. Giornalista de “la Repubblica” e “Il Piccolo” di Trieste. Con Feltrinelli ha pubblicato La secessione leggera (2001), Tre uomini in bicicletta (con Francesco Altan; 2002), È Oriente (2003), La leggenda dei monti naviganti(2007), Annibale (2008), L’Italia in seconda classe. Con i disegni di Altan e una Premessa del misterioso 740 (2009), La cotogna di Istanbul (2010, nuova edizione 2012; “Audiolibri – Emons Feltrinelli”, 2011), Il bene ostinato (2011), la riedizione di Maschere per un massacro. Quello che non abbiamo voluto sapere della guerra in Jugoslavia (2011), A piedi (2012), Trans Europa Express(2012), Morimondo (2013) e, nella collana digitale Zoom, La Padania (2011),Maledetta Cina (2012), Il cappottone di Antonio Pitacco (2013).
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...