Lasagne e polpette

A Casoria, Napoli, paese d’origine di mio marito, il giorno di S. Mauro, il 15 gennaio, è festa grande. Tutto il paese prepara il  tradizionale pranzo a base di lasagna e polpette, che in queste proporzioni e  con questi  ingredienti si fa solo qui.

Ingredienti (per un numero imprecisato di commensali)

Lasagna: sugo di pomodoro preparato con: due barattoli da chilo di pomodori pelati passati uniti a mezzo chilo di passata di pomodori, cipolla e olio d’oliva. Sfoglia sottile preparata con 400 gr. di farina 00, 4 uova , sbollentata per un attimo in acqua salata e lasciata asciugare su uno strofinaccio. 1 kg.di ricotta di pecora; 1 kg. di mozzarella di bufala; 1 litro di bèchamelle; 100 gr. di parmigiano grattugiato.

Polpette: mezzo chilo di carne macinata mista (maiale e vitello); sei uova; 300 gr. circa di pane di grano duro, bagnato e strizzato; parmigiano circa 70 gr, 25 gr. di uva sultanina ammollata e strizzata; 25 gr. di pinoli, sale e pepe, olio di oliva per friggere, salsa di pomodoro (due litri).

Preparazione

Lasagna: Nella teglia  versare un mestolo di sugo con 3,4 cucchiai di bèchamelle; stendere uno strato di pasta, ricoprire con: ricotta sbriciolata, mozzarella, parmigiano, salsa e bèchamelle,  ripetere  l’operazione fino ad esaurire gli ingredienti;  completare con: parmigiano, salsa  e bèchamelle. Fare  cuocere per circa un’ora in forno a 200°. La lasagna deve risultare asciutta, per questo si preferisce la mozzarella di bufala.

Polpette: impastare  gli ingredienti e formare delle polpette  della grandezza di un mandarino, friggerle  in olio caldo, immergerle nel sugo di pomodoro per circa mezz’ora. La consistenza delle polpette sarà all’interno cremosa, per via del  notevole numero di uova…

Cosa rappresenta per te questa ricetta?

A Casoria, Napoli, paese d’origine di mio marito, il giorno di S. Mauro, il 15 gennaio, è festa grande. Tutto il paese prepara il  tradizionale pranzo a base di lasagna e polpette, che in queste proporzioni e  con questi  ingredienti si fa solo qui. Il giorno di San Mauro, onomastico di mio marito ormai leccese di adozione, mai potrei dimenticare di preparare il menu del Santo: sarebbe un’offesa grave per lui . Comunque tutta la famiglia, nipoti compresi,  se lo aspetta ogni anno, anche se ne possono consumare solo piccole dosi…

Chi sei?

Sono Maria Libetta De Luca: una mamma di famiglia, ottant’anni, cucino per diletto, mescolando la cucina napoletana con quella pugliese, delle mie origini. Mantengo tutte e due le tradizioni…. Amo la lettura, il teatro, la musica, la compagnia degli amici; posseggo cento dischi di musica classica, navigo in Internet.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...