Polpettone

Il profumo del brodo cambiava e diventava più saporito, allora il polpettone era pronto.

Ingredienti e Preparazione

Tagliare a piccoli pezzi il fegato e lo stomaco ( e maghet in dialetto) della gallina e amalgamarlo bene con un bel pugno di parmigiano, 1 uovo, pane grattugiato un pizzico di prezzemolo tritato, sale, pepe e una spolveratina di noce moscata. Formare una specie di salame e, quando la gallina o il cappone sono quasi cotti immergerlo nel brodo per cuocerlo. Tagliarlo a rondelle e servirlo col lesso di gallina.

Provenienza della ricetta

Imparata da mia madre, per me è legata a lei.

Cosa rappresenta per te questa ricetta?

Quando ero bambina, la domenica mattina mi svegliavo con la mamma in cucina e col profumo del brodo di gallina che bolliva; quando il polpettone era pronto ce lo litigavamo sempre!!! Mi è venuto in mente perché oggi mia sorella lo preparava per i suoi figli che lo conoscono e, ogni tanto, lo vogliono.

Chi sei?

Io sono Verdiana Gordini e sono di Forlimpopoli, ho 62 anni, da settembre ho lascito la scuola e sono in pensione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...